DLF

Il Dopolavoro Ferroviario è una realtà presente in 246 città italiane; è un’Associazione senza fini di lucro che, con la trasformazione delle Ferrovie dello Stato in SpA, ha assunto dal 1995 una propria personalità giuridica e che opera sulla base della legge 460/97 e del riconoscimento del Ministero dell’Interno del 25/02/2005.

Il Dopolavoro Ferroviario è costituito dalla struttura centrale, l’Associazione Nazionale Dopolavoro Ferroviario, che si trova a Roma, in Via Bari 20, dalle 111 Associazioni DLF territoriali e dall’Associazione DLF Frequentatori, alla quale fanno capo i Soci del DLF, circa 170 mila persone.

Le Associazioni DLF rappresentano una realtà che per volume di attività, per servizi resi e per la dimensione organizzativa si colloca nei primi posti tra le strutture del tempo libero del nostro Paese.

L’Associazione Nazionale DLF, coordina i momenti di aggregazione nazionali, l’operato delle sedi territoriali e interpreta l’unitarietà di intenti delle Associazioni territoriali nel trasmettere e nell’integrare i valori del trasporto ferroviario con quelli della società civile. Essa stipula convenzioni valide per tutti i Soci DLF e promuove progetti di solidarietà e di formazione.

Nel perseguimento delle sue finalità è impegnata a promuovere l’immagine, il ruolo e la conoscenza del mondo ferroviario in tutti i suoi aspetti. L’Associazione Nazionale DLF cura, inoltre, le attività promosse dalla Società FS o derivanti da accordi siglati con le Organizzazioni Sindacali in materie connesse alla realizzazione di un benessere aggiuntivo per i dipendenti della Società FS S.p.A. in servizio, in quiescenza e per i loro familiari.

Il patrimonio del Dopolavoro Ferroviario, costituito con beni concessi in uso dalla Società FS, è la testimonianza di come lo spirito di gruppo dei Soci del DLF abbia saputo sviluppare e rendere fruibili strutture che, in molti casi, sembravano apparentemente perdute.

La capacità delle Associazioni DLF, grazie all’importante risorsa dell’auto-finanziamento e alla collaborazione delle Ferrovie dello Stato, è andata oltre il semplice recupero: si registrano interventi significativi di risanamento e di valorizzazione su tutto il territorio nazionale.

I Soci del Dopolavoro sono, per così dire, gli “azionisti” di questo patrimonio e delle attività delle Associazioni che, grazie al loro impegno diretto, interpretano un ruolo imprenditoriale moderno e concorrenziale in linea con gli standard richiesti dal mercato.

La parte più significativa del patrimonio del DLF è costituita dalle sedi sociali, dagli oltre 300 impianti sportivi, dai bar, dalle numerose aree verdi attrezzate, dalle Case per ferie, dai cinema, dai teatri e persino da un osservatorio astronomico (quello di Rimini).

Tutti segni di una energia e di una vitalità che contribuiscono a rendere il DLF sempre più forte nelle sue proposte e sempre più vicino ad una immagine di associazionismo moderno.

Le Associazioni DLF territoriali promuovono e gestiscono le attività sociali ed assistenziali, culturali, formative, ricreative, turistiche, sportive dilettantistiche per il proficuo impiego del tempo libero dei Soci. Esse stipulano autonomamente convenzioni e realizzano sul territorio progetti di solidarietà, di formazione, manifestazioni e iniziative.

L’iscrizione annuale al DLF per i Ferrovieri in servizio avviene tramite trattenuta a ruolo sullo stipendio, con la compilazione dell’apposito modulo da consegnare all’Associazione DLF territoriale prescelta. Si stanno predisponendo le modalità operative per offrire ai Ferrovieri la possibilità di iscriversi al DLF online, direttamente dal sito nazionale.

Per coloro che, pur non essendo Ferrovieri, intendono far parte del Dopolavoro Ferroviario è prevista l’iscrizione all’Associazione DLF come Soci Frequentatori. Per il 2010 il costo della tessera per i Soci Ferrovieri, in servizio e in quiescenza, e per i Soci Frequentatori è di € 12,00/15,00.

Il possesso della tessera DLF da diritto a:

* partecipare alle attività dei Gruppi sportivi, culturali, assistenziali e ad usufruire delle strutture sportive, ricreative, turistiche del DLF;
* partecipare ai viaggi organizzati dalle Associazioni DLF ed alle loro offerte turistiche;
* usufruire degli sconti e delle opportunità ottenuti per i Soci DLF tramite le convenzioni stipulate.